Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘corrado guzzanti’

 

"L'ineffabile" Silvio Berlusconi

 

“Ma in questa segregazione, ritrovata la sua libertà, e, in certo modo, tenuti alla larga gli occhi dei cittadini, sfogò finalmente e contemporaneamente tutti i suoi vizi, a lungo mal dissimulati. (…)

Più tardi, ormai principe, proprio mentre andava moralizzando la vita della comunità, trascorse una notte e due giorni, senza sosta, banchettando e bevendo insieme con Pomponio Flacco e Lucio Pisone, e subito dopo affidò all’uno la provincia di Siria, all’altro la prefettura della capitale, proclamandoli anche per iscritto amici carissimi di tutte le sue ore. Con Sestio Gallo, un vecchio libidinoso e scialacquatore, (…), rimproverato da lui stesso in Senato pochi giorni prima, accettò di cenare a patto che non cambiasse o togliesse nulla dalle sue abitudini, e che la cena fosse servita da fanciulle nude.

Una volta, per la questura, antepose a candidati nobilissimi uno del tutto sconosciuto, perché questo, durante un banchetto, aveva bevuto un’intera anfora di vino offertagli da lui. (…) Infine istituì una nuova carica, quella di addetto ai piaceri (…).

Nel suo isolamento di Capri escogitò anche salottini con divani, sede segreta delle sue libidini, nella quale gruppi di fanciulle e di invertiti, nonché gli inventori di accoppiamenti mostruosi, che egli chiamava spintrie (“bunga bunga?”, n.d.r.), in triplice catena si prostituivano vicendevolmente davanti a lui, per eccitare con tale spettacolo la sua virilità ormai in declino.”

Gaio Svetonio Tranquillo (70 c.a. d.C.-126 o 140 c.a. d.C.), dalle Vite dei CesariTiberio, III, 42-43 (trad. di Francesco Casorati, Roma, 1995)

Read Full Post »