Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘diario notturno’

Con Ennio Flaiano (1910-1972), si inaugura la rubrica “Quelli che… avevano capito tutto, dedicata a quei grandi italiani che, appunto, avevano capito tutto e prima degli altri.

Ennio Flaiano e Federico Fellini

Di recente, credo solo Gramellini su Rai3 lo abbia ricordato in occasione del centenario della nascita, lo scorso 5 marzo, citando queste sue intuizioni fulminanti, concentrati di lucidità e ironia amara, nello stile tipico, ovvero disincantato, di Flaiano:

-Gli italiani corrono sempre in aiuto del vincitore.
-La situazione politica in Italia è grave ma non seria.
-Fra 30 anni l’Italia non sarà come l’avranno fatta i governi, ma come l’avrà fatta la televisione.
-L’italiano è un tentativo della natura di smitizzare se stessa. Prendete il Polo Nord: è abbastanza serio, preso in sé. Un italiano al Polo Nord vi aggiunge subito qualcosa di comico che prima non ci aveva colpito.
-In Italia la linea più breve fra due punti è l’arabesco.
-Gli italiani fanno le barricate col mobilio degli altri.
-In Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti.
-Per gli italiani l’inferno è quel posto dove si sta con le donne nude e con i diavoli ci si mette d’accordo.

Ps. Di Ennio Flaiano leggete ciò che volete, ma non mancate Diario notturno, Le ombre bianche e Tempo di uccidere.

Read Full Post »